Una tonnellata di arance da Sos Rosarno

In occasione della manifestazione del 16Nov per la riapertura
dell’ExColorificio l’associazione di Promozione Sociale Sos Rosarno (
www.sosrosarno.org) ha donato al Municipio dei Beni Comuni una tonnellata
di arance il cui ricavato servirà per sostenere i costi di riapertura e di
sviluppo di questo importante spazio di liberazione.

Come Municipio dei Beni comuni ringraziamo Sos Rosarno sia per il loro
sostegno all’ExColorificio sia per il oro impegno quotidiano nel portare
avanti valori di solidarietà, giustizia, sostenibilità in una delle regioni
più povere d’Italia.

Puoi sostenere anche tu l’ExColorificio, prenotando la tua cassetta di
arance donate da Sos Rosarno entro il 3 di Dicembre (fino a esaurimento
delle cassette disponibili) al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/1MyVRGJKJehInmiI-Xx4TTLZAgzcDROvRi7EUJNAJeO0/viewform

Le cassette sono da 10kg di qualità navelina per un costo di 12.5 euro
ciascuna; La consegna avverrà giovedi 5 dicembre presso il centro di
accoglienza profughi di via Pietrasantina  http://goo.gl/zjeIrt

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Ordine verdura, uova, pane e per Dicembre 2013

dopo la manifestazione del 16 Novembre ci siamo trasferiti al centro di accoglienza di via Pietrasantina, presso il quale continueremo ad effettuare le consegne a meno di novità. 
Rinnovo l’invito alla partecipazione invitando tutt@ a segnarsi per le consegne, in modo da garantire la continuità delle attività di questo GAS, che fino ad oggi è esistito grazie alla preziosa attività di poche persone.
(Nel foglio VERDURA trovate anche la riga in cui indicare le “Persone alla consegna” e vista la precarietà anche il luogo di consegna)
Le consegne si tengono al centro di accoglienza di via Pietrasantina 159: http://osm.org/go/xX4tCe_LR?m=
Ricordatevi di riportare le confezioni vuote delle uova.
Come detto, la prima consegna del mese è il 2 dicembre dalle 18,30 alle 20.
Potete prenotare verdura, pane e uova compilando la scheda (con il vostro nome e utilizzando i menu a tendina) cliccando qui:
  • Per la verdura si deve specificare per quali lunedì del mese si vuole la busta e da quanti Euro: €6, €8, €10, € 14.
  • Le uova di Gino sono disponibili in confezioni da 6 a € 2,50.
  • Il pane è disponibile in varie pezzature e tipi, ed è prodotto da Marco e Giada.
Nel file trovate la descrizioni aggiornata per il pane nella parte in basso della scheda. Da questo mese il pane senza semi non è più disponibile.

Aggiungeremo 1 € alla somma del vostro ordine (che verrà pagato in un’unica soluzione alla prima consegna del mese), siate puntuali (la consegna sarà fatta ogni lunedì dalle 18.30 alle 20.00) e per favore portare i soldi contati.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

16 novembre, i fiumi in piena delle comunità che resistono

QUATTRO CORTEI, UNA COMUNITÀ

Il 16 novembre quattro luoghi simbolo della lotta per la difesa dei beni comuni e per i diritti di cittadinanza scendono in piazza: Val di Susa, Pisa, Napoli e Gradisca d’Isonzo.

La lotta NoTav in Val di Susa contro la devastazione ambientale e la cementificazione del territorio; Pisa, con il suo attacco frontale all’intoccabilità della proprietà privata e la tutela dei beni comuni; Gradisca d’Isonzo, per la chiusura del CIE simbolo di politiche securitarie e disumane, incapaci di accoglienza ma solo di repressione; Napoli, per denunciare ancora una volta l’avvelenamento del territorio, la distruzione di un’economia locale, il rischio sanitario a cui sono esposte milioni di persone, a causa di un’economia che si serve della mafia per diminuire i costi ed aumentare i profitti.

Quattro esempi del cortocircuito del potere si mobilitano e creano tra loro connessioni, per mostrare il filo che unisce vertenze complementari, con la certezza che è solo dalla coalizione delle lotte sociali che possiamo, dal basso, disarticolare politiche insostenibili e decostruire modelli asfissianti.

E’ nelle comunità locali – attive, aperte ed inclusive – che prendono vita i semi di un’altra idea di società, ecologica, solidale, cooperativa, legata a esigenze concrete e a pratiche culturali vive e per questo vaccinate contro i populismi e il localismo reazionario.

Quelle che scenderanno nelle piazze il 16 novembre sono comunità resistenti che si ribellano. Ci ribelleremo per bloccare la privatizzazione dei beni comuni e la riduzione dei diritti, per realizzare trasformazioni radicali a partire dalla connessione tra persone e territorio, tra storie umane e relazioni ambientali. Invaderemo le strade forti della pluralità delle nostre storie e linguaggi, per valorizzare le esperienze di partecipazione e di attivismo sociale, per difendere l’autodeterminazione dei territori e rafforzare le reti dell’economia locale e solidale che si battono contro il sistema economico dominante e le élite che lo alimentano.

Le mobilitazioni di Val di Susa, Pisa, Napoli e Gradisca di Isonzo evidenziano qualcosa che va oltre le criticità locali. Nella maglia che unisce queste lotte intravediamo i punti cardinali attraverso cui riprendere parola e riappropriarci dei diritti negati.

Non è più tempo per opportunismi tattici, alchimie politiche e per strategie attendiste. La crisi – economica, sociale e culturale – che stiamo vivendo ci impone una reazione collettiva e uno scatto di dignità, per dare gambe ad un futuro nuovo, fatto di interessi comuni, proprietà collettive, giustizia sociale e ambientale.

Il 16 novembre migliaia di donne e di uomini scenderanno in piazza, saranno un fiume in piena impossibile da fermare, saranno l’espressione di comunità resistenti che non si rassegnano e che propongono modelli di lotta territoriale partecipata per fermare l’economia del debito e delle grandi opere, il diktat delle multinazionali, il primato della proprietà privata e delle lobby finanziarie, per ripristinare la cittadinanza negata.

Comitato #fiumeinpiena Napoli
Movimento NoTav
Municipio dei Beni Comuni – Pisa
Coalizione dei centri sociali delle Marche, Emilia Romagna, Nord Est

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , | Lascia un commento

#16Nov

Il #16Nov è la nostra risposta alla politica che invade il patrimonio pubblico e lo regala agli appetiti privati, che antepone le prerogative della proprietà di pochi all’interesse collettivo.
Saremo in piazza a Pisa per denunciare le politiche di speculazione e di austerità che determinano la crisi, consumano i nostri territori, producono solo lavoro precario e ricatti, costruiscono cattedrali nel deserto, e trasformano ogni forma di attivismo civico e di reazione sociale in un problema di ordine pubblico.
Lo sgombero dell’ex Colorificio di Pisa e del Municipio dei Beni Comuni sono l’emblema dello scontro sempre più aspro tra beni comuni e interessi privati, che sperimentiamo in tutte le nostre città.
Il #16Nov dimostreremo che in questa città scorre anche un altro fiume e che non è possibile fermarlo. E’ il fiume dei corpi, dei bisogni e dei desideri di donne e uomini liberi che riprendono in mano il proprio destino e quello della comunità dove vivono, in forma responsabile e trasparente.
Abiteremo le strade praticando una grande, pacifica e legittima azione che riaprirà l’Ex Colorificio, chiuso con un atto di imperio in seguito ad una sentenza del Tribunale. E’ questa la nostra risposta allo strapotere delle multinazionali, alle lobby del cemento e a quella politica che con queste tratta e svende le nostre città.
Saremo un fiume in piena, come quello che attraverserà  in quella giornata le strade di Napoli contro la devastazione ambientale e l’emergenza sanitaria di cui è vittima il territorio campano, conseguenza di politiche criminali che hanno permesso di contaminare ed avvelenare i territori e le persone che li abitano. O come quello che scenderà sempre il 16 novembre in piazza in Val di Susa contro la TAV e la politica delle grandi opere, che spreca denaro pubblico, distrugge l’ambiente e alimenta un modello di sviluppo insostenibile.
Insieme in uno stesso giorno Pisa, Napoli e Val di Susa. Tre luoghi simbolo della lotta per i beni comuni e contro le politiche del privilegio.
Il #16Nov, per un fiume in piena, impossibile da fermare.

Municipio dei Beni Comuni – Pisa

Concentramento ore 13.00 Piazza Garibaldi

Per adesioni:  municipiobenicomuni@gmail.com

Qui l’indirizzo dell’evento facebook: https://www.facebook.com/events/1431837997038467/
Qui lo spot video del 16 nov: http://www.youtube.com/watch?v=RUjzi2OmPak
Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ordine verdura, uova, pane e per Novembre 2013 – GASP Rebeldia

Ciao a tutt@,

dopo lo sgombero dell’ex Colorificio ci siamo trasferiti (temporaneamente) alla Mattonaia, in centro. 
Faremo almeno le prime 2 consegne lì, poi dopo la manifestazione del 16 novembre si vedrà.
Siete tutt@ invitat@ alla Mattonaia fin da venerdì 1 novembre giorno in cui ci saranno attività di pulizia, pranzo e festa di quartiere. (Dettagli qui: http://goo.gl/V8bAqq)
Rinnovo l’invito alla partecipazione invitando tutt@ a segnarsi per le consegne, in modo da garantire la continuità delle attività di questo GAS, che fino ad oggi è esistito grazie alla preziosa attività di poche persone.
(Nel foglio VERDURA trovate anche la riga in cui indicare le “Persone alla consegna” e vista la precarietà anche il luogo di consegna)
Le consegne si tengono alla Mattonaia in via degli Orafi (Mappa: http://www.openstreetmap.org/#map=19/43.71674/10.40354)
Ricordatevi di riportare le confezioni vuote delle uova.
Come detto, la prima consegna del mese è il 4 novembre, dalle 18,30 alle 20.
Potete prenotare verdura, pane e uova compilando la scheda (con il vostro nome e utilizzando i menu a tendina) cliccando qui:
  • Per la verdura si deve specificare per quali lunedì del mese si vuole la busta e da quanti Euro: €6, €8, €10, € 14.
  • Le uova di Gino sono disponibili in confezioni da 6 a € 2,50.
  • Il pane è disponibile in varie pezzature e tipi, ed è prodotto da Marco e Giada.
Nel file trovate la descrizioni aggiornata per il pane nella parte in basso della scheda. Da questo mese il pane senza semi non è più disponibile.
Aggiungeremo 1 € alla somma del vostro ordine (che verrà pagato in un’unica soluzione alla prima consegna del mese), siate puntuali (la consegna sarà fatta ogni lunedì dalle 18.30 alle 20.00) e per favore portare i soldi contati.
Contattatemi se avete dubbi o problemi.
Ciao
Marco
Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ordine mele e miele ottobre

Consegna 21 ottobre all’ex-colorificio dalle 18.30 alle 20.00

Mele di Ezio.
Sono buste miste (golden, stark, breaburn, poche royal gala), da 5 kg a 9 euro la busta.
C’è anche il succo di mela a 2 euro al litro

Il miele è delle colline pisane, millefiori. E’ di un amico che quest’anno ha avuto una grossa produzione.
I barattoli da 1/2 kg vengono 5 euro
I barattoli da 1 kg invece 9 euro

Mi piacerebbe fare la consegna già questo lunedì 21 ottobre, quindi soprattutto per le mele fatevi avanti perché c’è un minimo d’ordine.

Per quanto riguarda lo sgomb(e)ro invece, no worries, al limite si fa dal bagagliaio della mia macchina.

Quindi avanti con gli ordini, mandate un’email direttamente a me – sburkmail (at) gmail (dot) com – specificando cosa volete, mele, succo, miele.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento